Nascerà una nuova capanna vicino all'archeodromo

La Nazione Siena

Mercoledì 28 Ottobre 2015

Articolo di Mario Brogi

La città continua a investire sulla cultura. L'Archeodromo cresce. A novembre partiranno i lavori per la costruzione di una seconda capanna in quello che è il primo museo open air italiano sull'Altomedioevo. "Inizieremo la costruzione di nuove strutture legate al villaggio di IX-X secolo che esisteva in quest'area e di cui sono stati rinvenuti importanti reperti. Grazie ad Arcus ed alla Fondazione Musei Senesi, enti ai quali si lega la costruzione dell'Archeodromo sin dal giugno 2014, stiamo per avviare la realizzazione di un piccolo lotto relativo al progetto finale. Dunque, un ulteriore step verso il completamento dell'intero open air museum". Nelle parole del professor Marco Valenti, dell'Università di Siena, il direttore scientifico del parco archeologico, il senso del progetto sulla rampa di lancio. "Per l'entità del finanziamento si è deciso di realizzare una delle capanne contadine legate alla longhouse, l'abitazione padronale costruita nel 2014, ed alcune infrastrutture - aggiunge Valenti - La scelta è caduta su una delle capanne di forma ellittica che sono attestate nel complesso". L'Archeodromo, luogo di rievocazione storiche e eventi che sanno mettere d'accordo qualità e spettacolo, nei suoi appuntamenti domenicali richiama di media 200 visitatori, che non sono pochi. L'obiettivo è raddoppiare il numero delle presenze potenziando l'offerta con l'arrivo di una seconda capanna e di altri progetti mirati. "E' una bella notizia che interessa un luogo che è entrato nel cuore dei poggibonsesi e che si sta accreditando sempre più a livello anche nazionale - spiega l'assessore alla cultura Nicola Berti - Questo primo anno di attività è stato assolutamente positivo e riteniamo che questo museo open air possa offrire tanto in chiave di formazione, di culture, di promozione turistica di qualità. Abbiamo la longhouse, presto anche altre strutture e lavoreremo, insieme a tutti i soggetti coinvolti, affinchè il villaggio altomedievale possa completarsi".