Archeodromo di Poggio Imperiale, reenactors da tutta Europa per l’evento “Lombavaria”

Valdelsa.net

Venerdì 24 Marzo 2017

Due giornate con reenactors provenienti da tutta Europa per un progetto di ricostruzione storica in dialogo con l’Archeodromo di Poggibonsi. Sarà il villaggio carolingio di Poggio Imperiale ad ospitare domani, 25 marzo, e domenica 26 marzo l’evento “Tra Bavari, Longobardi e Franchi. Lombavaria”. Un progetto internazionale che vedrà ospiti all’Archeodromo grandi ricostruttori e reenactors provenienti da Germania, Svizzera, Italia.

Per due giorni si terranno conferenze, ricostruzioni di vita nel villaggio, dimostrazioni, narrazioni con gli abitanti dell'Archeodromo (Archeòtipo) e i gruppi La Fara di Cividale e gli Hedningar. Il tutto rispettando l’assoluto rigore scientifico che da subito ha caratterizzato la ricostruzione e l’attività di living history presso il museo open air di Poggibonsi. Per l’occasione torna operativo anche il bar “Il Cassero”.

L’evento si aprirà domani, sabato 25 marzo, all’Archeodromo con, dalle 15.00 alle 17.00, l’iniziativa “Vita del villaggio e corteo sino al Cassero della Fortezza”. Alle 17.30 al Cassero, presso la Sala Francovich, presentazione di “Lombavaria” a cura di Marco Valenti e Vasco La Salvia. A seguire Gabriele Zorzi si occuperà di “Ricostruire il periodo longobardo” e Irene Barbina approfondirà il tema “Ricostruire i tessili del VII secolo”. Aileen Fahsig del gruppo Hedningar affronterà l’argomento “Ricostruire Bavaresi, Alemanni, Franchi e Turingia (V-VII secolo)”. Alle 19.00 con l’aperitivo si chiuderà la prima giornata.

“Lombavaria” riprende quindi domenica 26 marzo con, alle 11.00, l'apertura dell’Archeodromo. Nel pomeriggio alle 15.00 “Evoluzione degli abiti e delle armi tra V e IX secolo” e a seguire, alle 16.00, “Longobardi e Franchi: armamento a confronto”. Alle 17.00 “Cucinare in un epoca merovingia e in epoca carolingia”.

Il tutto si svolgerà grazie alla sinergia fra Comune, Fondazione Musei Senesi, Parco Archeologico di Poggibonsi, Started, Archeòtipo srl, La Fara rievocazione longobarda.